12 thoughts on “A.a) Prologo

  1. è la prima volta che mi imbatto in un'iniziativa del genere, e devo dire che questo non mi dispiace affatto…se serve a dare voce a chi non ne ha…

    ti ringrazio dell'invito, a rileggerti presto…

  2. @Aura
    Grazie ancora dei tuoi complimenti.
    Lorenzo
     
     
    @ilavi
    Grazie anche a te, della presenza con lettura e commenti…
    Questo blog “donne di poesia” ha bisogni di donne e di poesia
    Un abbraccio
    Lorenzo
     
    @maipersempre
    E spero che serva per far conoscere “il silenzio” e renderlo “voce”
    Un abbraccio
    Lorenzo 

  3. Meraviglioso, assolutamente meraviglioso. Non potrei essere più felice di una simile iniziativa, fondamentale al giorno d'oggi, sia per la condivisione della poesia in generale che per la rivalutazione delle donne di un tempo in ambito letterario.
    Hai avuto un'idea splendida, ma soprattutto importantissima.
    Complimenti. Verrò sicuramente a farti visita ogni volta che potrò. 

    Un abbraccio, carissimo.
    E complimenti per il nuovo avatar, neanche a farlo apposta è l'immagine di copertina del libro di Schuré da me letto di recente 😉

  4. Sei un grande Lorenzo!!

    Non solo sei un bravissimo poeta ma possiedi anche un senso estetico davvero notevole… da vero artista!

    Un'idea grandiosa ed espressa nel migliore dei modi….

    Sicuramente lo metto tra i preferiti e non posso che porgerti i miei più sentiti complimenti per quello che riesci a fare!! 

    le rose… per le tue magnifiche poetesse

    Grazie per avermi invitato a condividere tanta bellezza,
    tiziana

  5. @DianeDiPrima
    Donne che hanno lasciato le loro tracce, e che noi dobbiamo seguire per ritrovarle…
    Grazie a te.
    Un abbraccio
     
     @ Lilithien
    Grazie del tuo apprezzamento, ti aspetto…
     
     
    @Melarea
    Grazie della tua presenza e del tuo coinvolgimento emotivo…eh no…mia cara…ti sei Donna di Poesia…
     
     

    @ poesienelvento

    Ti spetto ancora….
     

  6. … qualcuno disse che "poesia" può essere solo femminile dato che solamente una donna è capace di sentire quesi sentimenti che fanno di un testo una poesia.

    All'età di 13 anni mi sono "imbattuta" con un libro di poesie di Gioconda Belli e da quel momento iniziai a vivere i miei sentimenti come fossero poesie. Da LEI ho appreso quanto sia dolce aprirsi in versi e dichiarare al mondo l'amore che si prova.

    Dopo 11 anni ho capito/sentito profondamente il tatto, il peso, di questa sua poesia:

    Col tuo gentile permesso (!?)

    E Dio mi fece donna,
    con capelli lunghi,
    occhi,
    naso e bocca di donna.
    Con curve
    e pieghe
    e dolci avvallamenti
    e mi ha scavato dentro,
    mi ha reso fabbrica di esseri umani.
    Ha intessuto delicatamente i miei nervi
    e bilanciato con cura
    il numero dei miei ormoni.
    Ha composto il mio sangue
    e lo ha iniettato in me
    perché irrigasse tutto il mio corpo;
    nacquero così le idee,
    i sogni,
    l’istinto
    Tutto quel che ha creato soavemente
    a colpi di mantice
    e di trapano d’amore,
    le mille e una cosa che mi fanno donna
    ogni giorno
    per cui mi alzo orgogliosa
    tutte le mattine
    e benedico il mio sesso.

    © Gioconda Belli

    Istintivamente ho scritto anch'io qualcosa di simile, senza voler scopiazzare nulla e nessuno.

    Una grande scrittrice, una grande donna

    Ti ringrazio di cuore per avermi invitato in questo tuo sito che visiterò senzaltro  spesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...